lunedì, maggio 18, 2009

Realtà Dissallineata

Mmm. Già. Mmm
Un punto esclamativo senza parole accanto.
Il sentire nello stomaco ciò che tu rifiuti.
Sono abituata a questo e sotto le luci neon, sul tavolo di cristallo,
la musica si attenua frantumando il tuo cd nella mia testa.
"Give me Salt & Pepper"

Un minuto senza tre minuti.
E tutto crolla.
Non riesco a mantenere la promessa, non riesci neanche tu.
Gocce salate cadono contemporaneamente sulla mia penna e sul tuo volante.

Mmm, ancora Mmm.
Indossai la maschera migliore per poi voltarmi nell'ultimo sguardo
e scagliarla a terra con dolore.
Nulla si attenua e questa realtà disallineata
rimane con consapevolezza nuova e rinnovato stillicidio.

"Give me Salt & Pepper"
Forse non ci saranno più pensieri copiati
o meravigliose nuvole di fumo perché come tu dici,
nella vita tutto cambia.

Purtroppo non so come cambiare
e rimango qui con l'arte del Watching People.

Sorrido ancora una volta con la mia maschera migliore,
le distanze aumentano e il mio cuore si fa leggero
come l'espressione del tuo viso.

La sicurezza nelle tue mani contornate dalla camicia nera,
un lungo momento di disallineamento.
Che incantesimo una linea morbida nelle tue gesta così famigliari,
finalmente sereno, non tremi
e per un attimo tutto si tinge di magia.
Che sicurezza nei tuoi occhi.
Nuova esperienza per me persa nel tuo veterano fare.
E fuggo con te. Spalle, orecchie e tempie.
Ci siamo solo noi, che strano.
Non c'è nessuno.

Eccola! Una stanza buia senza finestre,
perché no, tutto è possibile.
Non vedi Amore?
"Now Give Me Salt & Pepper" e tutto gira.
Sicuro ridi, mentre il rosso della tua sigaretta illumina il tuo sguardo
privo di occhiali e si trasforma in un dolce sorriso.

Finalmente stacco e quando riapro i miei, non sei qui.
Gocce contemporaneamente cadono per rompere la promessa.

Sei il vincitore, Creatura Perfetta, tanto hai dato e tanto hai preso.
In equilibrio il tuo essere in un ombra di schiena longilinea.

Rispondi per terminare le emozioni subito, precipitevolissimevolmente.
Sganci discorsi che fatico a legare per arrivare a dirti il mio pensiero.
Riprovo ancora. Desisto.

Tengo il mio pensiero. Fiume dei tuoi. Tristezza.
Cade ancora una goccia.
E gli occhi si chiudono 72 volte stanchi sotto i tuoi colpi.
Mmm, non basta, devo staccare ancora.
La strada me l'hai insegnata tu, ultima mia dannazione.
Mio nuovo Demone. Un off line coatto, meraviglia di un nuovo futuro.

Non morirò, ma non voglio sapere, come tu nella tua scelta non saprai ciò che scelsi.
Indubbiamente illeso di fronte a tanto martirio annunciato e senza bisogno di spiegazione.
Cade una goccia si disallinea dalla tua, non percepisci, anzi rifiuti.
E l'universo collassa per allineare ciò che ruppi volontariamente.

Ora sorridi un attimo ancora, la fortuna gira, come la ruota che ti ha portato a me.

Ma promettimi ... Give me Salt & Pepper once again.

No, non promettermelo. Dammi la tua parola.

4 commenti:

darksecretinside ha detto...

Wouuuuu!
semplicemente wouuuuu.
e tanto silenzio e rispetto per questo intimo dialogo.

jasmine ha detto...

E qui non si puo'commentare..parole che hanno il suo significato..come un vecchio papiro egizio agli uomini indecifrabile ma non a tutti..c'e'una lettura chiara ed un lettore che sapra capire.
Allora dolcissima Asha il mio bacio sfiora il tuo viso e mentre mi allontano senza voltarmi ti vedo sorridere.

ashasysley ha detto...

Capiranno mia dolce amica. Capiranno e tu sai perchè. Sei nella mia testa e nel mio cuore. E perchè le parole per noi possono anche finire, ma le avremo dentro come un eco.
T'adoro Jas.

Squilibrato ha detto...

Certo che capiranno. Capiranno e sanno il perchè.