giovedì, maggio 07, 2009

I tuoi capelli fra le mie dita
scorrono veloci al ritmo
del tuo respiro.

Il Nero dei tuoi occhi
finalmente si fonde con quello
della mia Anima.

Le mie unghie nella tua pelle
riescono a farmi assaporare
la vera essenza della vita.

E marco ancora di più
il Rosso delle mie labbra
con quello del tuo Sangue.

Qualcosa cambia.

L'innata dolcezza ora è foga
di poter mischiare gli umori,
di poter assaggiare
le tue sensazioni
che come tempesta
scuotono l'aria.

E tutto si dissolve intorno a me,
c'è silenzio, pace, buio.

I tuoi occhi sono il mio faro
per questa vecchia barca
che non si accinge ad andare in porto
ma che studia ancora la sua preda
libera fra i mari dell'immenso.

La pelle vibra,
le labbra si schiudono al tocco
di un bacio.

E non desidero altro che vedere
il valore della tua passione
esplodere dal tuo corpo
e fondersi nella mia anima.

Addormentata riversa sul ventre,
la luna illumina quello che rimane
di una forsennata cavalcata
alla ricerca del piacere.

Ti guardo.

E non c'è altra cosa
che per l'eternità
vorrei ricordare.

4 commenti:

mIsi@Mistriani ha detto...

i tuoi versi[questo genere di versi]mi fa ricordare tante cose,che in questo momento non vorrei poter ricordare..

[ma quanto ne sento le vibrazioni tu,che sai,puoi immaginarlo]
destabilizzi,chi ha provato sulla sua pelle,cosa significa..

ti abbraccio

Giò ha detto...

bellissima,
come te
ciao

darksecretinside ha detto...

Asha....questi versi entrano, percuotono, scuotono, e prendono possesso dell'anima....
Si sente che sono veri....li ho vissuti, li sento sulla pelle.
Ti abbraccio.

Favoliamo ha detto...

Quando l'anima e il copro si fondono e sono una parte dell'altra e ogni sensazione ne solletica la pelle e ogni carezza va nel profondo,un eterno tormento di pace e amore.