martedì, marzo 22, 2011

No Time

Mani operose si muovono
senza considerazione né creanza
nelle fasce di Tempo a nostra Disposizione

Scie di Luce scompongono,
miscelando meravigliosamente,
eventi di cui non conoscono le Conseguenze.

Rivoli di Neon Azzurri
costellano le nostre Notti, senza confondersi
al Ghiaccio della Luna.

Gocce di Te si fondono
nel mio Tempo che continuo a mescere
osservandone le evoluzioni.

Al Calore delle Mani,
si condensano le Luci più evanescenti,
diventando acqua e bagnando i miei piedi Nudi.

I lunghi capelli Neri
che ieri danzavano sulle mie Spalle Nude
mentre baciavi le mie Labbra, rimangono immobili.

Creo cerchi concentrici di Fumo
trattenendo il mio Tempo in una Spirale
consentendoti l'attesa di un tuo Divenire.

Folate di Vento scompongono senza ritegno
i miei piani d'Amore
costringendomi a serrare gli Occhi perdendoti di Vista.

Il mio Tempo svanisce in un solo attimo.
I miei Capelli Corvini s'increspano al vento del Nord
annodandosi per ogni Momento non trascorso Insieme.

La veste bianca avvolge le mie Gambe
gelide al passar della Notte, per la troppa Solitudine.
Il Silenzio inonda il mio Petto.

Rimane solamente il tintinnio della Lancetta
di quell'Orologio da Taschino che mio Padre
regalò a chi credette essere migliore di Me.

Per quante Lacrime verserò,
il Tempo non tornerà più indietro
e non riuscirò a fermarlo nuovamente.


1 commento:

Lilly ha detto...

Era un'altra vita,
era un sogno dentro al sogno
che ruba ancora aliti di vita,
e brama sorrisi spenti.
L'orologio tra le mani ha rotto i suoi ingranaggi, il Tempo beffardo ti avviluppa e nella sua spira stringe e impedisce la vita.
Ora
svegliati dal sonno!
Un cerchio si é ormai chiuso,
un'altra camicia bianca t'aspetta.
Non buttarla via, non strapparla di dosso, lei é la tua speranza.
un abbraccio
Lilly