giovedì, marzo 25, 2010

Bologna

Domani parto, sarò a Bologna.
Giusto il tempo di mettere il pieno alla macchina
e di caricare mia Sorella in auto per la nostra fuga.

[Tentiamo nuovamente di incastrare le nostre vite,
scivolando uno accanto all'altra silenziosamente.]


Ascolteremo il Reggaeton che ci piace,
riusciremo a parlare ancora di ciò che non abbiamo chiarito
probabilmente solo con noi stesse,
e rimarremo basite alle parole dell'altra.

[Calpesterò le strade per le quali hai camminato tanti anni,
con naso all'insu cercherò di ricordare i tuoi racconti.]


Incontrerò di nuovo Silvia,
non vedo l'ora di essere assalita dal suo calore
e dalla sua estrema dolcezza.
Sembra che una giornata scorra veloce assieme a Lei.

[Ha tanto da insegnarmi questa città.
Respirerò un po' di te mentre tu fingerai di non sapere.]

Abbraccerò finalmente un pezzo della mia Anima,
dopo anni di incontri mancati e risa assieme.
faremo una meravigliosa passeggiata al centro.

[La condivisione a volte è tutto.
Peccato non averlo capito prima.]


Andremo per locali la sera e staccherò la testa
dietro un bicchiere di Tequila e un ballo latino,
fumerò forse un sigaro comprato per l'occasione

[Sarai dietro di me un'ombra che stenterà ad andarsene,
sentirò le chiavi armeggiare nelle tue mani]


Devo comprendere cosa intendo fare,
perché se è vero che a volte non abbiamo istruzioni,
che le scelte verso le quali ci indirizziamo sono difficili,
noi sappiamo benissimo ciò che vogliamo e che non vogliamo.

[Abbiamo mentito così tanto a noi stessi
quando eravamo assieme, che ora non riusciamo più
a distinguere il bene e il male, il vero dal falso]


Non ho idea di ciò che tutto questo mi porterà,
le mie sensazioni mi suggeriscono solamente dolore,
un qualcosa di già detto e che andrà ribadito negli occhi.

[
Perché non è stato così semplice amarsi?
Tutto è stato così annodato intorno a noi, stretto.
Non abbiamo saputo respirare]


E forse è proprio questo che temo.

Il cielo di Bologna,
i tuoi occhi che si abbasseranno,
i suoi ricordi che torneranno,
le risate che faranno eco nell'Anima,
l'odore di sigarette rullate nel blu,
e mille riccioli mori mi faranno da mare.

Il fumo di troppe sigarette e il sapore della Tequila,
annebbierà la mia realtà per farmi dimenticare.

[Quando bevo Tequila oramai penso a te.
Ed è solo questo l'sms fra i tuoi mille che ricordo.
Chissà perché.]

4 commenti:

JO_ ha detto...

Cara, in un certo senso concordo in pieno con te.
Ma nello stesso modo in cui tu non potresti mai stare con una donna pelle e ossa io non potrei mai apprezzare le forme in se; che siano su una donna che su un uomo o qualsiasi altro ...
Non è un vero e proprio stereotipo a cui ambisco ma più un ideale di bellezza che tu, giustamente, vedi in una donna formosa. Per me rappresentano una femminilità che tendo a detestare.
Naturalmente sono punti di vista che non pregiudicano una persona, dopotutto devi concordare con me che alla fin fine è tutta colpa di uno stato mentale, in quanto SO che è quella di cui mi hai parlato è una bellezza giusta e sana.
Un'abbraccio.

Ormoled ha detto...

Intanto goditi Bologna, chi è con te, e quello che farai. Per il resto io ci penserei man mano che le cose vengono avanti.
Certo che in un viaggio dove mi sembra sai già quello che accadrà, potrebbe sempre succedere di venir sorpresi anche solo da una cosa che non ci si aspettava.
divertiti ;)

Franz ha detto...

Buon viaggio e buon divertimento nella splendida Bologna!!!
Un abbraccio!!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=U5rUYUQrT7k

Vale ha detto...

Spero che nonostante i pensieri starai bene, in questi giorni di lontananza...
Ti abbraccio forte, tesoro.
Ti voglio bene