martedì, marzo 17, 2009

Ma non smettere di scrivere


Troppi pensieri ancora giacciono sulla mia pelle bianca
e ti trovo ancora a scriverne senza sosta.

A volte sono solo pensieri di passaggio, a volte sensazioni,
altre emozioni, richieste di aiuto.

E ti trovo intento nel tuo lavoro minuzioso
come quando l'artista perde di vista la modella
ed è l'ispirazione la sua vera musa.

Prendo fiato e chino il capo cercando di vederti
da un altro punto di vista
ma il quadro non cambia, muta solo forma
e a volte colore.

E proprio quando agogno il silenzio della tua penna
che lesta scrive le parole della mia mente,
domande a cui cerchi risposta appaiono sulla mia pelle.

E stringo gli occhi e serro lo stomaco,
cerco di non leggere ne sentire,
ma la tua mano incalza e la mia pelle brucia.

Smettila, copri il mio corpo di dolci parole,
invoca aiuto dai tuoi mille angeli,
disegna sulla mia schiena le mie ali
coprendo le cicatrici della loro tarpatura.

Fai di me un essere che può volare,
che libero può librarsi.

Smetti di chiederti il perchè,
di voler togliere le mie bende
per scoprire che arma ha lacerato la mia pelle.

Fai di me strumento di volo e libertà,
ascolta i miei silenzi con religioso assenso,
copri infine la mia bocca di verdi foglie e rosse fragole
perchè nel tuo bosco possa nascondermi e trovare rifugio.


5 commenti:

UIFPW08 ha detto...

qua sono ad ascoltare il tuo silenzio, ad ascoltare il mio mare
qui sono ad amare ciò che nel cuore non posso cancellare, qui sono a volare..con i tuoi occhi verdi che non posso dimenticare e se ti amo davvero non credermi perche è vero.

jasmine ha detto...

Lascia che il poeta tracci su di te un sentiero,lascialo disegnare varchi e ponti e tunnel per arrivare in te.Permetti lui di cancellare le bende che ti avvolgono il corpo e lascia che tamponi le ferite..disegnera'ali forti e grandi affinche'possano sostenerti quando sara'dura restare in piedi. Ti vestira'con foglie d'oro e disegnera' fiori di loto fra' i tuoi capelli e le tue mani saranno traboccanti di elementi..sotto ai tuoi piedi terra fresca,umida,odorosa dove poter correre..lascia che il pittore possa disegnare poi un sentiero che ti conduca nel bosco dove sarai al riparo e dove troverai bacche succose a riempirti la bocca. Lascia che l'amore disegnni la tua vita.
Un bacio Amica Mia.

Dekker ha detto...

Transustanziazione, e allegoria: vestirsi di verbi, e nuotare come volare. La mente ha infinite possibilità, e contiene se stessa, in fondo.
Volere è potere, volare un po' più difficile, ma non impossibile...

ashasysley ha detto...

T'adoro Jasmine. Se potessi stringerti fino a finire le mie lacrime sulla tua pelle lo farei. Lo farò, lo sto facendo. Amica Mia.

SEF ha detto...

Come sognare di volare in compania di un piccolo uccello e godere della felicità di poterlo fare