mercoledì, aprile 22, 2009

Vorrei incontrare Chi ora può insegnarmi
a smettere di Piangere sulla mia Anima Malata.

Vorrei smettere di parlare, raccontare di Me
e singhiozzare.

Si, non ho passato nulla,
nulla è passato.

Mi sono accorta che mi è scivolato sopra
come se fosse olio sull'acqua,
ma non l'ho mai eliminato del tutto.

Dio, è ancora tutto dentro di me
e come è facile poterlo tirare fuori e distruggermi.

E ora è proprio questo il cammino che mi accingo a fare
tirare fuori dal mio cassetto ogni singola cosa
ed eliminarla dalla mia vita
lentamente, minuziosamente.

Cancellare.

Per sempre.

La mia Vita.

8 commenti:

Favoliamo ha detto...

Penso che basti che la riponi nel cassetto,piegandola e lasci scivolare dolcemente il legno sulle guide,è nuova vita,quella che riempirà ancora cassetti e ogni volta poggerai su quella del passato,perchè comunque la nuova vita ha quello come sostegno e non è abbandonarla,ma solamente viverla diversamente rimanendo sempre noi.

Silvia... ha detto...

no, non così; tirare fuori dal cassetto, vuol dire, toccare, rivedere ogni "ferita"...fa male, sì, fa male, ma poi s'impara che appartiene e ha fatto di te quella persona speciale che sei...l'accarezzerai, non la butterai via, avrà un posto nel tuo cassetto, piccolo, perchè è passato, ma non al buio e non nascosto....Asha, t'abbraccio.....

risoblio ha detto...

Bisogna toccarlo il passato toccarlo bene, per poi non farsi sorprendere, bisogna sentirne il sapore in bocca, almeno per me è così,stare male per poi non starci più, prenderlo per quel che è e non quel che è diventato nella tua mente,
e per me che son pesissimmo un po' di legerrezza non guasta,
un po' di gesti semplici ma efficaci,
come un abbraccio che ti mando anch'io

UIFPW08 ha detto...

Guardo i tuoi occhi e mi illumino di immenso..tornerà il sole domattina a sorridere.. e ti troverà felice di esseci..

jasmine ha detto...

Voglio dirti una cosa..Non ho avuto un'infanzia ne un'adolescenza facile per nulla e proprio l'altra notte ho sognato il periodo della scuola mi sono rivista ragazzina e il prof nel sogno diceva che per tutto cio' che stavo, passando avevo risultati fin troppo buoni..in questo sogno cercavo di capire e di rivedere come in un film cio'che provavo e la pena che mi facevo allora e ora.
Al mio risveglio ho avuto un flash e il desiderio forte di rivedere ogni attimo della mia vita passata per eliminare quei buchi neri che mi hanno tanto segnata e dai quali mai mi sono liberata provocandomi forti attacchi di panico e paure infinite.
cancellare Asha e' impossibile si puo'solo scavare quando si e' giunti in fond... anche risalire e'vero...ma io ho piu'scavato.
Un bacio e sai che se vorrai farmi un saluto sara'per me come un dono

Amore_immaginato ha detto...

Non si può.
Le cose, il dolore sopra tutto, resta lì, come una cicatrice che nel tempo tenderà ad assottigliarsi.
La vita è un insieme infinito di sfumature, un turbine di emozioni, un'alternarsi di meraviglia e disgrazia.
La pazienza il percorso per l'equilibrio...

jasmine ha detto...

Non immaginavo tu avessi letto quel mio commento..mi commuove parlar con te forse perche'ti sento vicina,simile, vibrazioni simili alle mie che riconosco ed avverto.
ho avuto parecchie delusioni in famiglia e non solo..ora credevo di aver trovato L'Amore con la A maiuscola ma le mie paure e le sue scelte non vanno di pari passo e ora mi trovo lontana da lui molto lontana e anche da me stessa.
Ti abbraccio e rido con te e piango con te perche'nulla e'facile per certe persone (rispettando sempre il dolore di certi che e' imparagonabile).
Un bacio Asha GRAZIE.

giardigno65 ha detto...

mai cancellare tutto difatti
Ogni inizio infatti
è solo un seguito
Wislawa Szymborska