giovedì, aprile 23, 2009

Non può piovere per sempre.


Un mio Amico mi ha detto: "Non riesco a tirarti su,
non sono neanche io dell'umore giusto.
Ma ti posso dire che
Non può Piovere per Sempre"

E ho sorriso a queste parole
lette sul mio MSN.

Semplici parole che mi hanno dato un barlume
di speranza, un attimo di riflessione.

Poi una chiamata.

E come al solito mi catapultavo
fuori dall'ufficio per andare a confortare
chi stava più male (veramente?) di me,
a dare conforto, a sorridere e fare battute,
indossando una nuova maschera.

E nel mio cuore, come una macchia d'olio,
si spande il mio Nero.
Questa volta lo accarezzo,
non intendo farlo andare via.

Non so se possa curarmi,
sorreggermi,
o tenermi in piedi.

Ma non voglio che vada via.

Forse è così,
la mia vita è questa,
correre e correre
per chiunque alzi un braccio.

E anche se continuano a dire che
la mia non è altro che una psicosi...

Dolce m'è naufragar in questo mare.

4 commenti:

ilaria ha detto...

Invece lo devi far uscire quel Nero...e' necessario che tu lo faccia uscire e faccia entrare il sole dentro di te..non ti sto dicendo che ' facile..sara' un percorso lungo e molto doloroso ma sopratutto che dovrai fare da sola...ma poi vedrai...quanta vita attirerai con il tuo nuovo modo di vedere tutto..un bacio:)

clochard ha detto...

Quello che si prova dentro è molto soggettivo e viene da lontano.
Non ci sono consigli, ognuno di noi è sufficentemente maturo per capirne le origini.Io sono un po' come te, e mi sono ormai convinto che il mio essere è questo.Ci sto bene in fondo, perchè solo cosi mi riconosco.Un abbraccio

Favoliamo ha detto...

E nel tuo cuore si sparge il tuo nero,che non è il colore della morte,ma quello della vita.Meravigliosa.

UIFPW08 ha detto...

Ricorda come il mare non seppi fermare
ricorda come forti erano le emozioni che ancora tornano a volare..e ridere ridere, per poi ricominciare e senza fermarsi continuavamo a volare..e che baci ho avuto in stelle su di me spendenti e belle, che di pazzia trovavo su di te solo la mia..ho atteso l'alba per ringraziare Dio,e baciandoti,ad occhi chiusi, resi al destino la vita mia.