mercoledì, aprile 15, 2009

Come una collana di perle bianche sparsa sulla seta rossa,
maldestramente sdraiata sul letto, giacevi.

La tua pelle candida si mischiava all'odore di belladonna
proveniente dalla piccola anfora di creta sul tavolo.

Per nulla disturbata dal sole che lambiva le persiane,
completamente abbandonata al tuo riposo, lentamente respiravi.

Accarezzavo con lo sguardo ogni tuo dito
e spostavo con i miei sussurri i tuoi capelli eburnei dalla schiena.

Ammiravo la grazia con cui i tuoi piedi si erano abbracciati
formando una treccia perfetta.

Non c'era nulla di te che non bramassi,
non c'era nessun desiderio che non avrei accontentato,
non esisteva amore più grande ai miei occhi.

Sarebbe bastata una parola per far si che un solo attimo
divenisse per me eternità.

6 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Un solo sguardo, una sola carezza,
qualcosa di effemero, di bello, continuavo a sognare la bellezza dei tuoi occhi dispersi tra i miei in un silenzio oltre i confini della mia memoria,e non bastavano mai i tuoi sogni, lontano dai miei.

Favoliamo ha detto...

Istante sospeso nella luce del silenzio del cuore,frusciare di seta rossa e una lunga collana di perle bianche che solo una parola avrebbe reso solenne.

buncia ha detto...

[le foto in bianco e nero sono le mie preferite. quelle postate qui sono tue?]

ciao.

s.

Squilibrato ha detto...

Il desiderio più totale, quello che è apparso nella mia immaginazione leggendo il tuo post. IL desiderio. Con l'articolo maiuscolo.

giardigno65 ha detto...

non chiederci la parola direbbe allora un verso di montale...

Qaule parola ci manca ?

jasmine ha detto...

Palpabile desiderio che fuori esce da uno sguardo..da dettagli che come fermo immagini si diffondono in questa stanza in penombra.
Desiderio scandito da un tempo muto da pareti color latte da una pelle morbida sotto labbra avide di te.

Un bacio Amica Mia.