mercoledì, febbraio 02, 2011

Sempre.

E' freddo stamattina,
nel tuo Cuore, nel mio Cuore.
Sopra i tetti stanchi
delle nostre discussioni.
Nelle Mani congelate
dall'assenza di Carezze.

E' freddo stamattina,
addosso il Torpore
di chi si sveglia da un sonno
tormentato o sereno che sia.
Stringo le spalle
non so veramente come muovermi.

E' freddo stamattina,
nelle nostre Emozioni
e nelle ultime Sensazioni.
Ora dovremmo solo
tirare fuori tutto il nostro
Raziocinio per il bene che c'è rimasto.

E' freddo stamattina,
e non credo che riuscirò
a scaldare per molto tempo
la mia Pelle lontano da casa.
Ma mi hai chiesto di prendere
una decisione. L'ho fatto.

E' freddo stamattina,
sul tuo temperamento taciturno
e sulle mie labbra serie.
Chiudo gli occhi e vedo quelli dei Bimbi,
e il mio Cuore si Stringe follemente.

E' freddo stamattina,
nelle finestre ghiacciate
di un panorama mai visto,
nelle parole disperate
delle lacrime versate sulla Pelle
in una Notte che non ha avuto fine.

E' freddo stamattina,
e neanche il fuoco che accenderò
potrà sghiacciare le Sensazioni
che ora Corrono sulla Carne
destinate a Spegnermi piano piano.

E' freddo stamattina.

Ritroverai il tuo fuoco.
Ritroverò il mio fuoco.
Ci sono per te.
Sempre.

3 commenti:

Squilibrato ha detto...

Molto freddo. E poi, la nebbia, che entra sottopelle e sottossa.

Lilly ha detto...

Il mio mattino …dovrò iniziare ancora un’altra giornata
Lo specchio mi riflette. Non sono solo ciò che vedo…
Sono anche filamenti d’anima, desiderio d’amore, profumo di mani protese, palpito di cuore.
Ecco…sono vita…sono VIVA.
Lascio il pensiero della solitudine ad un altro giorno, ed insieme ad esso le mie lacrime.
Rincommincio da OGGI
Perché, oggi voglio sentirmi una gitana che danza sulle note perfette di un violino, voglio sentirmi bruciare dalla passione…e magari provare anche un po’ di amore per me, non solo per gli altri.

(per te Asha...amati...amati sempre)
Lilly

clochard ha detto...

Son qui, son qui fuori dal portone e son seduto su questo gradino che ancora non è l'alba è solo il primo cenno d'aurora. Mi stringo a me,mi accartoccio trafitto dal vento crudele.Son qui sotto casa tua e tu non lo saprai mai.