martedì, gennaio 26, 2010

Lasciarsi.
E' tutto quanto sappiamo del Paradiso
e quanto ci basta dell'Inferno.

5 commenti:

Lilith ha detto...

magari l'inferno non è nemmeno così tanto male...

il giardino di enzo ha detto...

Inferno e paradiso sono dentro di me. A volte il paradiso mi preoccupa, non sai mai quale precipizio ti si spalanchi di fronte all'improvviso. L'inferno certamente mi fa paura, non c'è limite all'inferno.
Ciao

ashasysley ha detto...

Già. Ho imparato che l'inferno non è così male. Mi preoccupa molto di meno del paradiso che reputo effimero e privo di quelle caratteristiche vitali che mi fanno provare emozioni.
Ho optato per l'inferno. Ovviamente.
Dispongo della mia moto e dell'ultima chiave. L'ho ritrovata in ciò che non ho reputato essere rispetto e intendo utilizzarla.

Quindi. Buon Viaggio.

Dekker ha detto...

Dall'Inferno si possono spedire cartoline. Il Paradiso? Posta aerea, effimera, appunto.
Happy Trails.

UIFPW08 ha detto...

Non conosco inferno come le mie idee lontane dal Paradiso, che non abbiano il sapore del silenzio. Conosco me stesso.