sabato, agosto 29, 2009

A Vale

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, entro l'ombra e l'anima.

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, né quando né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

7 commenti:

dark0 ha detto...

meravigliosa composizione :-)

Vale ha detto...

Sono senza parole, e un grazie soltanto non basterà. Allora prendi il mio cuore: è tuo, e puoi farne ciò che vuoi.

Ti adoro

pierangela ha detto...

ciao, buona domenica

Squilibrato ha detto...

Forse è questo il caso in cui un silenzio eloquente può trasmettere quella vivida gioia che soltanto la chiarezza, la trasparenza e la purezza possono accendere. Basta stare a guardare gli occhi che brillano. Come quando si beve qualcosa di gasato e vengono i lacrimoni. Soprattutto col Chinotto.

Ho visto che hai divorato il cuore. Ora è comunque e sempre in te, a battere e pulsare, a far fluire il sangue nelle ramificazioni arteriose. Solo in un'altra posizione.

frufrupina ha detto...

Ti auguro una serena serata,un abbraccio.

-ELA- ha detto...

Splendide parole..le adoro, amare in modo segreto, unico..complimenti..a presto, grazie del tuo bellissimo commento..a presto..

Ormoled ha detto...

Splendida!