domenica, febbraio 15, 2009

Squilibrata


Hanno detto che mi serve Aiuto,
che così non posso più andare avanti.

Non dormo di notte, il mio umore balza da un estremo all'altro,
il fisico risente di tutto quello che la testa non metabolizza.

Ho sentito parole come psichiatra, aiuto, psicologo, qualcuno,
prete, sacerdote, solo te stessa. Basta che ne esci.

Fatti aiutare.

A cosa?

Smetti di preoccuparti degli altri, la tua vita è votata a qualcosa
di completamente insano.

Spiegami come si fa a conoscere una persona, a vederla due volte
ed a legarsi così tanto da voler continuare a parlarle,
e per fino di accompagnarla all'aereoporto per salutarla
perchè ha paura di affrontare un viaggio che è il sogno
più grande della sua vita. Perchè chiama proprio te?

Spiegami come si fa a ricordarsi di tutte le persone che ti
hanno salutata, il loro nome, cosa gli piace bere,
la musica che ascoltano e i loro desideri.

Spiegami perchè continui ad aiutare gli altri
a sapere sempre cosa vogliono e come la vogliono
a semplificargli la vita, a farli stare bene.

E tu? Non fai altro che soffrire.
La tua testa ha bisogno di tempo per elaborare
le mille informazioni e si rifiuta di dormire
e passi le notti seduta sul letto a parlare con la mente.

Pobre Diabla llora por un Pobre Diablo.

E quindi mi serve Aiuto.

Aiuto perchè non sono come tutti gli altri.
Perchè se un amico mi chiede una mano gliela do
pur sapendo di non essere mai ripagata con la
stessa medaglia.

Aiuto perchè riesco a toccare una persona
e capire che cosa c'è nel suo cuore,
a farle raggiungere i suoi sogni, i suoi desideri,
a spingerla con una forza impari a quelle conosciute.

Aiuto perchè ho bisogno in continuazione di contatto,
di toccare chi amo, di fare l'amore.

Aiuto perchè quando non riesco ad avere tutto questo
ritorna la mia bulemia, il mio demone sempre presente,
e devasto me stessa.

Aiuto perchè ancora non si spiegano come io faccia
a sapere già alcune cose che accadono o
a sapere cose che sono accadute e che non potrei sapere.

Aiuto perchè sono un pericolo per gli altri,
perchè non so che cosa voglia dire l'egoismo
perchè non so rinfacciare agli altri quello che mi viene fatto,
perchè con me è facile parlare, perdersi e innamorarsi.

Aiuto perchè sono un cristallo che nessuno ha mai trattato
come tale e per questo dovrei nascondere quello che sono
per fare in modo che gli altri non abbiano la gioia di guardarmi
e poter nuovamente sorridere.

Aiuto perchè con me si può parlare di tutto
senza essere giudicati, senza che mai io pronunci la parola
"sbaglio", "caso", "errore". Perchè per me
esiste solo il voglio e il non voglio
e tutto quello che accade è perchè siamo fautori del nostro destino
e tutte sono scelte giuste, perchè sono le nostre.

Aiuto perchè nella mia mente a volte si materializza la libertà.
E' solo un lampo, una lama sul mio polso, sangue calore, il rosso
della vasca da bagno, l'acqua calda che lentamente di tinge.
I miei occhi si socchiudono e finalmente è pace per la mia testa.

Si, credo di aver bisogno di Aiuto.
Sono veramente Squilibrata nel voler rimanere esattamente come sono.

Sono Squilibrata e Innamorata di questo Mio Essere.

12 commenti:

Duca Nero ha detto...

Spiegami come si fa a conoscere una persona e capire di averla sempre conosciuta
Spiegami come si fa ad essere chiusi in una stanza murata e trovare chi in un attimo riesce a sbriciolarla e a farti vedere che fuori ci sono i colori
Spiegami come si fa a parlare con una persona e non essere mai giudicati per quelle che fino ad allora venivano considerate "stranezze"
Spiegami come si fa a trovare la persona più meravigliosa del mondo e arrivare ad averne paura e a farle del male
Non sei tu quella da curare
Lo è chi è troppo piccolo per capirti ed amarti per quello che sei

Luna_tica ha detto...

Solo una domanda Asha:

Sei felice? nel senso più puro e vero intendo..
appagata..
serena..
stabile su un Tuo equilibrio, e solo tu devi definirlo come tale "equilibrio"
dalla eventuale risposta che darai a Te stessa, tutto potrà iniziare, potrà partire o finalmente finire.

..ti abbraccio forte.

ilaria ha detto...

Ne so qualcosa anche io..un bacio e buona domenica:)

Squilibrato ha detto...

MA TU NON HAI BISOGNO DI AIUTO!!
Ok, dico che non hai bisogno d'aiuto un po' perchè lo penso davvero e un po' perchè molto di quello che hai espresso lo sento mio. E qui scatta una sorta d'auto-convinzione. Ed un desiderio di non sentirmi perennemente un emarginato mentale.
Sei giustamente innamorata di questo tuo essere, sano narcisismo. O insano narcisismo. Dipende da dove lo si vuole percepire. Per ogni cosa non c'è un lato buono o uno cattivo, positivo o negativo, c'è solo un lato A ed un lato B, come nelle audiocassette. Compassione per il lato B delle audiocassette.

Vuoi uscire da tutto questo? Non c'è psicologo, psicofarmaco, prete o esorcista che potrà mai aiutarti. Possono tuttavia farti comprendere meglio il tuo squilibrio. Ed è un'avventura pacevole, parola di un professionista del lato B del settore.

Il sogno che hai fatto mi ha lasciato a dir poco a bocca aperta, cara squilibrata. Ho letto più volte la tua descrizione per imprimerlo bene nella mia mente bacata. Sono contento ed onorato di essere stato presente nel tuo sogno che, come lo descrivi, deve essere stato un evento importante. Quindi ne sono intimamente onorato e spero che possa avere un proseguio. E' stupendo perchè adoro scrivere su di una lavagna con gessetti colorati.

Non saprei dare un significato psichico a tutto questo, ma anche se lo sapessi non lo meriterebbe. La sensazione è molto forte al solo immaginarlo, lasciamo che esista, che viva della sua propria vita e che cresca e si nutra della sensazione provata.

C'è sempre una speranza per vivere una giornata migliore.

UIFPW08 ha detto...

Passerò come un'alito di vento,
passerò per rivedere quegli occhi che di lacrime ne dipinsi stelle
passerò per sognarti ancora
per sfiorare ancora le tue mani di sempre
per darti quel'aiuto che cerchi e non riesco a darti,
per allontanare ossessioni antiche, manie, il fumo, il gioco..la malinconia.
Tra i tuoi pensieri mi conosco a volteggiare tra i miei perché,
ti porterò quei fiori di campo spontanei, sinceri,
per rivederti un sorriso forse sbiadito,
per rivedere in te l'allegria, il silenzio la pazienza, l'armonia
la mia pazzia con le parole sincere,
con ciò che il cuore in silenzio sa gridare e le lacrime dimenticare..
Passerò sentendo il tuo cuore gioire, volare..
Passerò ancora a sognarti, senza paure,
a chiedere di te del mio tempo che non passa mai,
del mio tempo senza te che non avrò.

NERO_CATRAME ha detto...

Hanno detto che ti serve aiuto,ma nessuno ha fatto nulla per aiutarti,solo consigli su chi ti può seguire meglio,non riuscendoci loro.

Fatti aiutare?
Da chi?Da chi ancora crede nel possesso,da chi ti sfrutta per il tuo dono,da chi se ne allontana impaurito con la coda di paglia,da chi non riesce a far altro che assorbire energia.
Perchè è facile puntare il dito,godere del tuo sorriso pensando che sempre tutto vada bene,del fatto che tu riesca da sola cmq a cavartela.
Lo sai spiegazioni razionali al tuo essere non ce ne sono,però la realtà è che tu sei così.
Assorbi il dolore degli altri,ne fai il tuo,elabori tutto per liberarli e il dolore rimane dentro te stessa."Ma che lo dico a fare":o)).
Si è vero non conosci l'egoismo,lo confermo e non so se questo dabbia il risultato di essere contornata da persone egoiste.
Hanno tutti bisogno di te,per soddisfare i propri sogni,i propri desideri,il proprio io che non conoscono,ascolti,non giudichi e rispondi sempre non a caso.
E sempre gli altri sono riusciti a farti temere te stessa e pretendono,che il tuo essere sia il loro.Nessuno pensa alla tua felicità,ma alla propria.
Nessuno ha capito,che basta un tocco,un abbraccio,le mani che ti proteggono dolci,che lisciano i tuoi capelli e il calore per farti sentire a casa.
Nessuno ha cercato di capirti,ha sempre delegato immani studiosi dell'uomo per farlo,altri hanno finto di riuscirci per ottenere qualcosa.
Nessuno ha mai sentito la storia completa della tua vita e cercato di comprenderla senza gudicarla.
Nessuno ha mai capito la differenza tra felicità e piacere.
Squilibrata?no.
Solo te stessa e ne sono contento,mi piace sentirmi nessuno.

dawoR*** ha detto...

adesso che mi ci hai fatto pensare mi sono reso conto di non aver mai pronunciato la parola "aiuto" in tutta la mia vita - non so proprio come si faccia - a chiedere aiuto a qualcuno che non sia me stesso ...sarò semplicemente fortunato ?

:) dawoR***

Silvia... ha detto...

...sei adorabile, le tue parole suonano così famigliari...sostenere e spronare la Vita che negli altri germoglia, avere cuore o orecchie per i bisogni degli altri perché lì si sente la vita....e la vita ha valore ma si riempie così tanto di altro da desiderare di liberarsene...ho sempre creduto che tutto fosse possibile...( in realtà lo penso ancora, sssh, è un segreto!!!) Quando e se arriverai a raschiare il fondo del barile sono certa che sarai abbastanza intelligente da comprendere che anche tu puoi chiedere aiuto. Ti penso

jas ha detto...

Tu sei bella cosi'come sei gia'te lo dissi tempo fa'. Non giudico mai perche'odio esser giudicata.Me stessa nel bene e nel male.Sei una bella persona perche'io che di te vedo "solo" l'anima posso dirtelo. Un bacio grande,un bacio tutto e solo tuo.

Follementepazza ha detto...

credo che essere innamorati di come si è è la maggiora delle conquiste...io credo che la mia incapacità al volermi bene mi spinge a non saper nemmeno dove cercare ciò che voglio...

ashasysley ha detto...

Ho pianto infinitamente di gioia leggendo i vostri commenti. Siete una forza della natura che sento al mio fianco.
Duca, amico mio, ti ringrazio e comprendo bene le parole che mi hai scritto. Grazie.
Luna, felice è una parola troppo grande, per noi che viviamo al buio la possibilità è trovare un modo di vederci attraverso.
Ilaria, sei dolcissima, come al solito.
Squilibrato, in te ritrovo molto del mio essere e t'ho amato profondamente dalla prima volta che ti lessi. Sei nei miei pensieri, nei miei sogni. Sei il mio alter ego maschile. Il gesso colorato sulla mia nera lavagna.
Morris, le tue parole giungono finalmente lenitive e sento che mi appartengono, che sono per me. Sai per me quanto questo possa contare.
Nero, che lo dico a fare. Da buon Squilibrato che cammina nel buio hai imparato a vedere la luce e ad essere forte di questo tuo essere. Spalla a spalla imparerò anche io.
Dawor, chiedere aiuto non è male. Una carezza a volte è più di mille parole. Grazie per la tua carezza.
Silvia, sei adorabile anche tu. Molto dolce e innamorata della vita, delle emozioni delle passioni. Continua a viverle. Il vento ti porterà.
Jasmine, fra noi c'è stato un tocco magico. Ognuna, la prima volta che ci siamo lette, è riuscita a mettere un dito nel cuore dell'altra e ad assaggiarne la vera essenza.
FollementePazza, cosa si potrebbe dire di più ad una splendida donna che porta il nome di Follemente Pazza? Solo l'augurio di trovare una strada nella tua meravigliosa Pazzia.

Grazie. A tutti di cuore.

∞? ha detto...

:) interessante post e hai lasciato pure una bella risposta ai commenti... caspiterina se sei intrigante te!!