martedì, febbraio 24, 2009

Desidero ancora


Strano bisogno di essere,
di sentire nuovamente le stesse emozioni.

A volte mi manca come il sangue alle vene,
è una parte di me

che dorme per lunghi periodi,
in altri torna fuori più forte di prima.

E' il bisogno di condividere il piacere della stessa essenza,
le stesse curve che lentamente si baciano
senza timori, senza indugi, senza paura.

Perchè io già ti conosco, perchè conosco me stessa.
Perchè tu già ti conosci, perchè conosci te stessa.

E dolce è incontrarsi per parlare di noi,
perchè due teste uguali ragionano nello stesso modo,
perchè le sensazioni sono allo stesso livello,
perchè le emozioni che tu provi, già le ho sentite sulla mia pelle.

E continuare a parlare di noi, abbracciati nel letto
giocare con i piedi, scorgere il tuo sguardo tranquillo
mentre mi racconti delle tue esperienze, delusioni, momenti ilari.

E addormentarmi magari ridendo,
solo ascoltando il calore dei nostri corpi,
dei nostri baci, delle mille carezze.

Poi rimarrei estasiata dalla luce della mattina
che illumina le tue gote rosa e la tua bocca
sulla quale è rimasto un pò di rossetto,
dalle tue unghi laccate di rosso
che ti fanno così aggressiva,
come non sei.

E mi fermerei ore a guardare i tuoi occhi chiusi
indovinando cosa sogni
augurandomi che tutto quello che è nei tuoi desideri
possa materializzarsi
illuminato dalla luce di una nuova giornata,
possa essere questo un nuovo lavoro,
l'incontro di un vecchio amico,
uno sfiorarsi si piercing.

7 commenti:

andrea ha detto...

sei uno scrigno di gioielli preziosi,grazie per la tua ospitalita', si sta veramente bene a casa tua...
rimango ancora un po' ad osservare,in silenzio

Duca Nero ha detto...

Desiderio di desiderare
Voglia di sentirsi vivi
Conoscere i desideri dell'altro
perchè sono i propri
Non capita spesso
ma quando succede
ci riempie la vita
e basta
fino alla prossima

Vale ha detto...

sensazioni preziose

NERO_CATRAME ha detto...

Sempre "meravigliosa" nel descrivere le tue sensazioni.(e non solo eheheheh)condividere la propria conoscenza.

Luna_tica ha detto...

E' meraviglioso trovare il riflesso affine, è fantastico possedere uno specchio che non distorce, è davvero notevole la sensazione che descrivi, saprei riconoscerla tra milioni, l'ho percepita, ed ha saputo ferirmi.

Ora scelgo la libertà di non riflettermi. Per un pò, quanto basta per riattivare la circolazione arteriosa e ridare sangue al cuore.

Una abbracciatona.

Squilibrato ha detto...

Le tue sensazioni, le tue emozioni, i profumi che assapori nell'aria e le descrizioni mi fanno venire la pelle d'oca. Sono sensazioni che si possono descrivere così minuziosamente solo se si sono già provate almeno una volta. E descriverle non è facile. Tu ci riesci. E poi... lo dico? Ma si, lo dico: mi sono emozionato! I miei occhi hanno illuminato a giorno il tuo blog.
Non è facile incontrare una persona che sia esattamente come se stessi.

Certo che è possibile. E' possibilissimo, accidenti.

jas ha detto...

Le mie sensazioni sono le tue,la mia femminilita'sensualita' i miei desideri di donna sono con te condivisi e da te perfettamente compresi.In questa notte porpora non ci sara'spazio per altro se non Tu. Un bacio Asha.