lunedì, settembre 21, 2009

...

Forse accendere una sigaretta
non è altro che voler bruciare i propri pensieri
in qualcosa che si volatilizza nell'aria
e contemporaneamente si stratifica in te.

Non ho mai trovato modo migliore
per poter riflettere
se non guardare il fumo uscire dalle labbra socchiuse.

Stringo a me quello che mi rimane.
In un unico pugno la cenere che ci arse
molto tempo fa.

E ora che sono sola con i miei desideri
riesco a perdermi facilmente
fra le pieghe dei miei sospiri
cercando inaspettate sfumature.

E da lontano mi arriva il tuo odore
che mi fa sorridere e so che l'hai fatto anche tu
guardando in giro non curante.

E potrà non bastare una vita per tutto
e potrà servire un sono attimo per capire
uno sguardo per innamorarsi
e una parola per perdersi.

Ma non mi importa.

Ora sono sola e viaggio con la fantasia.

Buona notte, ovunque tu sia.

4 commenti:

Silvia... ha detto...

sei sempre meravigliosa, intensa, talmente amabile da non far caso al genere, per essere travolti da un amore così ...

UIFPW08 ha detto...

un grazie.. di poche parole..

Vale ha detto...

Il fumo sfuma i contorni, e sembra contenere qualcosa di magico.
Vedo che sei in viaggio, dentro una di queste magie...quando ritorni, voglio che mi racconti tutto!!

Ti amo.
Sogni d'oro, mia dolce Musa

NostraDannus ha detto...

Sfuma, sfuma che ti fa bene allo spirito. Baci.