mercoledì, gennaio 07, 2009

Mi lascio andare alle mie sensazioni mentre
suoni la tua chitarra, il tuo eterno blues.

Sdraiata a terra ad occhi chiusi ho il completo contatto con l'irrazionale,
sento la mia Lucky Strike fra le labbra consumarsi lentamente.

Tutto mi avvolge, la tua stanza dal tetto di legno chiaro,
il profumo dell'incenso che hai acceso per evocarmi.

Il buio che avvolge il tuo corpo, la musica di reggaeton
di sottofondo che salta all'interno della camera.

Sento i tuoi pensieri, ascolto i tuoi desideri
e la mia Lucky Strike continua a scorrere.

Sento i tuoi tormenti, gioco con i tuoi demoni.
Alcuni sono anche i miei e lo sai bene.

Ti vedo muovere, sorridere, sei solo ma sai
che solo non sei.

Brucio le dita con la sigaretta oramai arrivata alla fine,
ritorno nella realtà aprendo gli occhi.

Una mano sulla spalla... la tua.

Ma tu non sei con me.

4 commenti:

UIFPW08 ha detto...

L’indifferenza non ti ucciderà l’angoscia di un giorno
e sii contenta finché puoi
perché trascorse le tue ore nascoste dalle paure
sparirai in fretta tra le rinnegate nebbie fiorite nella mente.
continuando a rinnegare ciò che ti rimane
poi dimmi che mi vuoi
io non finirò mai di baciarti...

NERO_CATRAME ha detto...

Dita sulle corde che premono vibrando.

Seduto a terra il lamento gutturale di un blues,antico,
dentro l'alone di fumo di una Lucky Strike.

Tu sul pavimento di legno di fronte a me sdraiata.

Mentre suono,un ritmo differente muove il tuo corpo,
il mio.

Sei dentro di me,lo sento e ti lascio viaggiare.

Sono solo ma so che non sono solo.

Ora i miei occhi sono chiusi e dormo.

Sento le tue mani su di me.

Ma tu non ci sei...
eppure sei qua.

Stregatto ha detto...

un pò come se tutta quell'immagine così reale, ma così passeggera, si dissolvesse come fumo; come i cerchi di una sigaretta che si disperdono..

Duca Nero ha detto...

Non sono solo, non sei sola.