domenica, maggio 02, 2010


Odio di te la Pelle Bianca,
che si confonde con le lenzuola
facendomi perdere i contorni del tuo Essere.

Odio di te la parlata Sicura,
di tutto ciò che non ti riguarda e non ti tocca
personalmente.

Odio di te il tuo fare Scaltro,
il saper sempre dove vanno messe le Mani,
anche addosso alla mia Carne.

Odio di te l'avermi fatto rendere conto
cosa vuol dire Scopare e fare l'Amore,
l'avermi svegliato.

Odio di te il tuo Italiano perfetto,
senza inflessioni alcune e irreprensibile,
troppo controllato il tuo Essere.

Odio di te il non Saper Prender Decisioni,
che possano Cambiare i tuoi eventi
e aprire degli orizzonti Inaspettati.

Odio di te la sensibilità delle Emozioni
che cerchi di spegnere dentro la Pochezza
e la Vuotezza degli altri.

Odio di te il tuo Circondarti
di persone che non sono alla tua Altezza
per avere sempre la supremazia degli eventi.

Odio di te il tuo non Confrontarti
e il tuo chiuderti nei Silenzi
non concedendo diritto di replica.

Odio di te il self controll
che riesci ad avere sul tuo Corpo
e sul tuo Pensiero, così regolare.

Odio di te il riuscire a scindere in sotto Problemi
tutti i tuoi casi della vita, senza Ascoltare
minimamente le pulsioni del tuo Cuore.

Odio di te quello che potresti fare
e che non fai, troppo Legato a ciò
che potrebbe accadere e non potresti gestire.

Odio di te il tuo Passato
che ti tiene ancorato anni addietro
e non ti fa vivere il Presente e le Esperienze.

Odio di te le persone che possono sfiorarti
mentre tu ti confondi dietro alla superficialità
di chi cerca di prendere la Vita Easy, ma non lo è.

Odio di te il tuo Intraprendere vie
delle quali nessuno conosce la Destinazione
oltre te.

Odio di te il voler Governare la tua vita
e aver bisogno di avere accanto Qualcuno a cui
controllarla e che dipenda da te.

Odio di te la paura del Confronto
che ti porta a evitare tutte le Situazioni
nelle quali invece potresti muoverti agevolmente.

Odio di te il tuo Evitare la Vita.

Odio di te, il tuo farmi riuscire ancora
ad Amarti

1 commento:

Massimo ha detto...

HAI RAGIONE DI ODIARLO, CASPITA !
Un abbraccio Asha !