mercoledì, maggio 07, 2008

Godere di Me

Come è stato semplice poter godere di me, Amor mio. Che sensazioni estreme mi regala la mia pelle. Ti ringrazio di tutto quello che sono diventata!
Ora adoro il mio corpo, mi piace curarlo, perfezionarlo e renderlo raggiante, solo per te, per il gusto di vedermi osservare dai tuoi occhi, per il piacere di poter essere per te l'oggetto dei tuoi desideri.
Ora passo davanti alla vetrine e quando causalemente il mio sguardo riflette il mio corpo, accenno un sorriso. E sai, tante volte mi meraviglia quel sorriso che innocentemente segna le mie labbra.
Cosa hai fatto!!!! Hai ridato stima alla mia anima e al mio corpo. Io, del resto, ho sempre adorato il mio cuore e la mia testa e sono le uniche cose che ho coccolato e curato, il resto andava da se.
Ora capisco quanto sia importante anche anima e corpo e quanto è arido il loro desiderio di essere e affermarsi.
Grazie tesoro per tutto quello che fai per me, per la forza rinnovata che risci a darmi e a sorreggermi in qualunque situazione. Non sai quello che è per me essere ora così e quanto io stia bene con me stessa.
E' la prima volta in vita mia, e come in tante altre, sei il primo anche in questo...
T'adoro.

2 commenti:

Giuseppe ha detto...

Ciao Tesoro, non sei l'unica a godere di te... qualcuno ha avuto tale indicibile fortuna, spero di averla anche io prima o poi...

Per ora mi accontento di godere di te come persona... adoro come scrivi, adoro come pensi adoro come appari essere...

Tets

Richard Cantwell ha detto...

Poche parole.
Pochi gesti d'amore.
Profondi.
Veri.