lunedì, febbraio 22, 2010

Never Before My Dreams

Non rimane altro che Mischiare
il tuo Sangue al mio
e il Rituale sarà completo.

Troppe Lune hanno segnato la mia Pelle
senza il tocco Caldo delle tue Mani.

Innumerevoli le volte in cui
mi sono sentita Sola
in mezzo alla Folla.

Il freddo vento del Nord
è arrivato a sconvolgere la mia Vita.

Credevo ne sarei rabbrividita
e invece ho trovato una Casa dove rifugiarmi,
del Cibo per la mia Fame
e nuovo Dolore per la mia Agonia.

Giro le Chiavi dell'Inferno fra le Dita
e sorrido perché so di doverle utilizzare tutte
tranne l'ultima, Amico Mio,
che rimane saldamente ancorata al tuo Cuore.

Giochiamo alla pari, questa volta,
e non c'è nulla che mi abbia mai fatto sentire
così Me Stessa e priva di Inibizioni.

Non sono sbagliata, ora lo so,
dovevo solo attendere la Porta Giusta
per la mia Chiave.

Ricado nuovamente nella Musica,
è diventata una Droga da cui non posso stare Lontana.

Il mio Corpo si muove al suo Ritmo.

Tu esegui gli stessi Movimenti,
in un Inconsueto Assolo Contemporaneo.

Gli Amanti non fanno Assoli,
Gli Amici non Tradiscono.

Chiudo gli Occhi,
finalmente mi lascio Andare.

Siamo riusciti a mettere la parola Fine
laddove era quasi impensato metterla.

... Panta Rei ...

1 commento:

il giardino di enzo ha detto...

Lascia scorrere il tempo se lo vivi, nell'attesa della speranza si può morire (questo me lo dico io, poi te fai come credi).
ps (la tua musica è quasi sempre anche la mia, brava! grazie!)