mercoledì, dicembre 30, 2009

A volte accade.

Quando le cose che per te hanno valore,
un qualsiasi valore,
vengono sminuite.
Quando la tua allegria ed esuberanza,
non è utilizzata nelle situazioni
che solo per gli altri hanno valore.

Arriva il vuoto.

Allora stento a scrivere,
già parlarne mi risulta difficile.

Ultimamente mi risulta impossibile
guardare negli occhi o sentire la voce
da chi ho ricevuto insulti e accuse,
per me senza base.

Prima avrei sorriso ad un nuovo incontro
e il mio stato d'animo non sarebbe variato.

Ora non riesco.

Continuo a scrivere, pur non avendo nulla da dire
se non per mettere nero su bianco
che a volte è possibile perdersi nel nulla.

In quel nulla dal quale sto fuggendo,
da anni e anni.

Il nulla delle persone, delle cose, dell'effimero,
dal materialismo che offusca così tanto la psiche,
dalle scale di valori completamente divergenti
da tutto quello che sono e voglio essere.

Io che sono così contraddittoria con me stessa,
che riesco a cambiare opinione su una persona
solo riflettendo o guardandomi dentro.

Eppure mi sembra di essere così limpida
in ragionamenti e azioni,
una consecutio tempore non sottovalutabile
e pienamente apprezzabile.

Ma non da tutti.

Sbaglio il mio punto di visuale.

Ho pianto l'altra sera quando ho riascoltato queste parole.
Ho pianto quando l'attore si è sparato
perché aveva compreso profondamente
che non sarebbe mai stato possibile
seguire i suoi sogni.

Debbo cambiare punto di vista.
Quando si è consapevoli di conoscere qualcosa al meglio,
è proprio in quell'istante che bisogna farlo.

Inizio ad essere prevedibile
e ciò mi disgusta e sgomenta.

Debbo trovare un punto per innalzarmi.


Oh Capitano, mio Capitano!

5 commenti:

Lorenzo ha detto...

lasciati distrarre dalla vita.
lei non lo merita, ma tu sì.
scopri il piacere del NON.
gioca a togliere.

Vale ha detto...

E' sempre possibile seguire i propri sogni, e anche realizzarli...e persino distruggere il nulla che a volte ci divora.

Ti bacio, tesoro

Ormoled ha detto...

Mettere nero su bianco aiuta sempre anche se sembra non aver nulla da dire. In realtà fissi le idee, che sono venute fuori mi sembra. Essere prevedibili? io non lo vedo un problema, se quello che ne esce è propio quello che sei. Ti auguro che passi questo periodo un po così, e magari che ti capiti di tornare a sorridere ad un nuovo incontro. Ciao

Simona ha detto...

Andai nei boschi per vivere con saggezza, vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto...
...Ma...
Succhiare il midollo della vita, non significa strozzarsi con l'osso; C'è un tempo per il coraggio e un tempo per la cautela, e il vero uomo sa come distinguerli
...Così...
[...]il potente spettacolo continua e tu puoi contribuire con un verso. Quale sarà il tuo verso?
Ciao, S.
[http://it.wikiquote.org/wiki/L'attimo_fuggente]

clochard ha detto...

Col cuore in mano mi avvicino al tuo mondo colmo di nebbia.Ti mando gli auguri di un anno fatto di notti blu e giorni accecanti.
Clochard