mercoledì, dicembre 09, 2009

Noi, Anima Inutile.

Questo è lo specchio che è nei miei occhi.

Non t'accorgi che i tuoi contorni si stanno disperdendo?
Quello che abbiamo creato fino ad oggi,
non rimarrà per sempre saldo se tu non lo sostieni.

Anche la diga più grande e maestosa
ha bisogno di manutenzione e forse
più e grande e più ne ha bisogno.

I nostri sogni erano immensi,
volevamo vivere prima di tutto
e invece ci troviamo ad essere vissuti.

Tu rimani inerme e ti fai inglobare dalla routine
dal lavoro e dai piccoli appuntamenti della vita.

Io sono sempre con la testa in aria
che desidero l'impossibile.

Impossibile che prima era possibile
e che ora mi sta distruggendo.

Voglio toccare con mano la vita,
sapere che esiste e che non siamo Anima Inutile.

Non posso pensare che lo scopo sia questo,
una via creata di delusioni e dolore.
Non si può vivere cercando di sopravvivere
e pensare che questa sia effettivamente realtà.

Mi mancano le emozioni,
i brividi sulla pelle,
il calore di altra carne.

Ma tutto questo deve essere circondato
da braccia passionali, occhi intelligenti.

Esiste Dio. So che esiste.

L'ho sfiorato con le dita, dormiva accanto a me,
ho toccato con le dita le sue costellazioni
tracciate con i nei sulla pelle.
Era sotto le mie mani.

Forse si idealizza troppo ciò che non si ha
oppure si avanza così tanto con l'età
che il bagaglio che si porta sulle spalle
rende improponibile ogni movimento.

5 commenti:

Silvia... ha detto...

... mi accuccio e ti ascolto, come fossero le parole che vorre dire ma che restano tra il petto e la gola ... come una carezza di un'anima che è distante solo perchè unità eccellerebbe ogni senso in un modo fin troppo sublime .... Ti abbraccio e vorrei farlo così intensamente da nascondermi in un angolo del tuo cuore ....

Selene ha detto...

Scusami, forse non c'entra niente, ma volevo soltanto dirti che leggendo il tuo post ascoltavo "Love Is Noise" di The Verve. E e' stata una combinazione bellissima.

p.s. La vita e l'amore sono come tutte le energie semplicemente - rinnovabili ;)

Duca Nero ha detto...

Non è idealizzato
E' reale
Lo abbiamo potuto toccare con mano
Lo abbiamo sentito forte
dentro di noi
Mente
Corpo
Anima
Niente è inutile

ashasysley ha detto...

Era proprio per questo che ero indecisa sul mettere della musica o meno nel blog. Ognuno porta le sue canzoni e legge le mie parole con la propria musica. Questo le fa interiorizzare. Ci si ferma a leggere quello che nel preciso istante rapisce il nostro cuore. Gli evanescence sono la mia musica, sono 10 anni che li porto con me ovunque. Chi mi conosce bene, sa quale canzone ha accompagnato il mio percorso e perchè. Ognuna di esse rappresenta un mio passo, una caduta, una lacrima e un sorriso. Su questo pezzo potrei ascoltare "Bring Me to Life".

di-sperso ha detto...

"si avanza così tanto con l'età
che il bagaglio che si porta sulle spalle rende improponibile ogni movimento."

è solo il voler rivivere ciò che ci ha fatto "morire"

Un bacio, a te