lunedì, novembre 30, 2009

Another Way on my Arm. To Forget.

Nel dopo pensi.
Cerchi di darti tempo.
Non t'accorgi della gravità dell'evento indotto.
Ti sussurri che avrai la forza per alzarti.
In fondo lo hai fatto altre volte.

Ma mentre ti parli, rimani immobile.
Il calore dell'acqua calda ti intorpidisce.
Assieme a tutto il resto.
Senti gli occhi chiudersi e riaprirsi.
I pensieri si fanno labili nella testa.

Si perde la cognizione del presente.
Le frasi in un turbinio vengono recise e riaggiuntate.
Nel peggiore dei modi.
Decidi allora che alla tua testa ciò non è bastato.
Perseveri addosso a te stessa.

La testa stacca per il rinnovato dolore.
Sorridi felice a questa nuova scoperta.
Presa dall'emozioni perseveri sulla tua carne.
Provi dolcezza in ciò che accade.
In cuor tuo non trovi altra soluzione.
Diventa così tutto plausibile, tutto normale.

Gli occhi finalmente stremati si chiudono.
Il battito rallenta assieme al respiro.
C'è calma apparente nell'aria che ti circonda.
Non sei mai stata così leggera.
Meravigliosa condizione di un momento.

Non pensi al dopo, non pensi agli altri.
E' l'unico atto egoistico che rivolgi a te, fino allo stremo.
Non si commisurano le conseguenze.
Ora non importa.

E' pace.

3 commenti:

Silvia... ha detto...

... non vorrei mai trovarti così, anche se lo capirei, anche se ho già fornito un'alibi per chi l'ha fatto ... ma davvero, non vorrei mai trovarti così e non perderei la stima sai, ma m'incazzerei per il coraggio mancato, per l'esempio sbagliato, per l'ennesima vittoria del non senso sul senso complesso misterioso audace sorprendente illuminante che la vita dà .... ti voglio bene e se questi sono solo pensieri e parole, che siano, ci sta, nella fatica di trovare la propria luce ....comunque, ovunque, io ti voglio bene

ashasysley ha detto...

Ti voglio bene anche io. Una infinità. Ora debbo solo aver la voglia di trovare di nuovo la luce. Mi riposo un pò quì. Raccimolo le idee. Non sono una persona di lunghe attese, ma debbo curare ferite e capire come e verso cosa muovermi.

Un attimo solo. Respiro e riparto.

Ormoled ha detto...

Non so come fai ma mi trasmetti una sensazione di pace, come confermi alla fine. Nel ricercarti ti conosci bene, le descrizioni che dai, le sensazioni che ti aspetti.
Continua a tener tutto sotto controllo però.
Ciao