domenica, luglio 17, 2011

Silenzio

Ho cercato il tuo Calore, ancora una volta.
Sono rimasta senza respiro e senza forza, riversa in me stessa.
Gocce di Sangue hanno ancora solcato la mia Pelle matida.

Nello sconforto totalitario della consapevolezza
di aver disperso al Fuoco tutto il mio Amore,
ho rigettato tutto il mio Odio per te, sulla mia Carne.

E quel Colore Amaranto Vita, non aveva nulla a che fare
con la Dolcezza di quei capelli Rossi che carezzavano il Seno.
Così in pochi Istanti sono tornati ad essere Neri, come il mio Cuore.

La Natura non si Cambia.

Come non potrà mutare questo senso di Inadeguatezza e Dolore
che ora è più acceso che mai. Brace incandescente nell'Incoerenza
delle tue Parole e nel tono della Tua Voce.

Non c'è nulla di più Terribile che sentirsi Soli e avere la convinzione
di non doverlo Essere, di percepire la Bugia attraverso la Pelle
e rimanere sgomenti. E Tacere.

Ci sono cose che avrei voluto dirti. Ma sapevo che t'avrebbero fatto male.
Così le seppellii e lasciai che facessero male a me.
E ora non riesco a spezzare questo Silenzio.

3 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Di sangue eran il colore della rabbia come sangue che scorre nelle vene dove fuoco avevano sogni da sfamare e amori sinceri da seminare. Era veleno l'attesa che bruciava come finti sorrisi e tra mura contavo le lune diverse dai tuoi sogni lontano oltre il mondo.Adesso giro per la notte rea d'amare ai vicoli funesti di un sottile chiaro di luna ad aspettar notte che copra di silenzio le margherite della tua vita. Ascolta il tuo cuore non lasciarlo morire. Ti sentirò cosi meno soffrire.

Stregatto ha detto...

Mi fa impazzire la tua costanza e presenza continua con sempre magnifiche immagini!

Annalisa Orrù ha detto...

Il tempo cucirà le emozioni. I tuoi silenzi lentamente diventeranno sillabe, e poi voce
scrivi sempre Asha non fermare il tuo cuore sempre traboccante di emozioni.

...<3...